Lunga vita al papillon!

 

La cravatta a farfalla, meglio conosciuta con il termine  papillon (derivato per contrazione, dalle espressioni francesi noeud papillon o cravatte) prende origine dai mecenati croati durante la guerra dei Trent'anni del XVII secolo: i croati usavano un fiocco per legare la camicia che, evidentemente, non aveva bottone.

Questo metodo fu successivamente adottato dapprima dalla moda maschile in Francia e successivamente in altre paesi europei.

La parola deriva dal francese cravate, forse a derivazione traslitterata del termine hrvat, che vuol dire appunto croato.

In Italia, fu un simbolo attribuito ai futuristi, ai comunisti, agli anarchici e ai rivoluzionari in genere.

Oggi giorno nell'immaginario comune ,la  cravatta a farfalla in Italia è associata principalmente all'abbigliamento maschile da sera, ciò non toglie che soprattutto negli ultimi tempi, il papillon ha iniziato ad essere protagonista anche negli outfit più disparati, da giorno e supercasual.

Più chic e irriverente, il papillon, fratello della più austera cravatta, soprattutto se di stampe bizzarre o insolite come nel nostro caso, contraddistingue un look eccentrico ma raffinato, pazzerello ma con una vena di classicità che non può mai stufare!

Il papillon che vi proponiamo noi è del Maestro Fornasetti, e racchiude tutto il suo estro e la sua vena creativa.

Se desiderate foto più dettagliate degli accessori utilizzati in questo outfit, vi invito a consultare la sezione :"tutti gli accessori usati negli outfits".

Per info e prezzi non esitate a contattarci!

Immagine

  Immagine 20 Immagine 21 Immagine 23 Immagine 22 Immagine 19 Immagine 20

Leave a reply